Lei

"I a N u S"


E’ qui con me,e non so ancora che nome dargli.E’ nato in punta di piedi. Questo piccolo dolce pensiero indefinito che posso toccare,perche’ mii ha lasciato sogni tangibili.Ho un mazzo di odori che bruciano e gelano.Piccoli fiumi di zucchero e limone,montagne di cioccolato bianco e sopra tutto la Luna,che ha il colore dei suoi occhi.
E’ nato come una sorpresa arrivata in un giorno qualsiasi,arrampicandosi verso i miei sogni e attorcigliandovi attorno un ramo fatto di fiori rossi.Adesso dovrei alzarmi,adesso dovrei uscire,mettermi una maglietta…o forse posso restare qui e  aprire la porta e trovarmi magicamente alla Stazione.Devo solo chiudere gli occhi e sono sicuro di scegliere la destinazione giusta.Ci incontreremo all’inizio della strada che porta al Suo mare,lei mi prendera’ per mano e mi dira’ che non devo aprire gli occhi.Andremo nell’acqua,e ci abbracceremo.Io vedro’ il mare col suo sguardo.
E’ quello che voglio,e non e’ sbagliato.
Tu sei…non voglio rinchiuderti nello schema di un racconto.Sulla cornice delle tue labbra potrei scrivere poemi seguendo solo le curve.Ogni pezzo della tua pelle racconterebbe canzoni e poesie.Rime e musiche intrecciate liberamente senza schemi definiti.E cio’ che mi passa per la testa,assieme al sapore di neve che si scioglie.Quando sarai qui,voglio lasciarti scorrere come un torrente dentro le mie vene.Musica liquida.
Io non lo so perche’,ma mi sembra di sentirti sempre qui vicino.Se devo dare retta solo ai miei sensi,e’ questo cio’ che mi dicono.Questo strano benessere che mi invade il corpo nonostante ieri notte io non abbia dormito affatto,che cos’e?Perche’ mi faccio questa domanda,lo so cos’e’.Sei tu.Sei sempre stata tu,assente eppure cosi’ vicina.Sei l’odore di menta e fragole che mi accoglie ogni volta che decido di sollevarmi in volo fino al soffitto e dipingere un paio di occhi viola.Non mi serve immaginarti,potrei fare mille linee che si muovono come onde perche’ e’ questo che sei per me.un insieme di sensazioni elettriche che mi bagnano il cervello.Tu sei bella.Sei la piu’ bella di tutte.Resti nell’angolo e tutti vorrebbero parlarti,ma sembri cosi’ incantevole  tutta presa dal tuo sorriso sognante,come un bicchiere di vino rosso che balugina una luce scarlatta ondeggiando nel bicchiere.Aspettami.Mi siedero’ vicino a te,portando con me una rosa,perche’ le dee vogliono sacrifici di rose.E tu sei la dea del sangue e della vita.Sei vera e dolce,come una tenda finissima che lascia intravedere forme di luce.Sei lo stupore e la commozione che mi invade adesso che sono qui e nuoto dentro di me raccogliendo i ricordi che mi hai donato.
Pezzo dopo pezzo,sasso dopo sasso,inizieremo a costruire un racconto stupendo e pieno di colpi di scena.Tu inventerai le parole iniziali,io disegnero’ le figure sui muri,poi ci scambieremo come un valzer i personaggi e le situazioni creando un tessuto armonico di contrappunti e scene che continuano l’una di seguito all’altra.Poi dal muro i personaggi prenderanno vita e noi gli daremo i nomi.Faro’ finta di niente,ma lascero’ scegliere la maggior parte di  questi a te,perche’ mi piace come sorridi quando sei soddisfatta di aver creato qualcosa di bello.Nascera’ un piccolo universo e l’avremo creato in due.

Sei magia.
Si,e’ questo che sei.

Annunci

One thought on “Lei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...