Il cielo e’ viola…

…e gli uccelli cantano il silenzio.
Poche ore  fa un gruppo di  nuvole avvolgeva la luna in modo tale da formare una specie di clessidra,con uno spicchio di luce bianca emanato dall’incontro di due vertici.
 Adesso le macchine vanno piu’ veloci,perche’ non c’e’  quasi nessuno in strada a quest’ora.Aprono voragini di suono nella quiete.
Spezzano il canto degli uccelli.
Le odio dal piu’ profondo delle mie viscere.E la mia rabbia generera’ pensieri,cerchera’ di farli esplodere,fino a trasformare tutto in polvere e far tornare il silenzio.
I miei occhi scrivono,ma sono incapaci di cambiare la realta’.
La guardano scorrere.
Ho riso.Pianto.Mi sono arrabbiato,portando stretto il mio nome.Il mio nome.E’ cosi’ importante?Ho davvero bisogno di dare nomi alla mia sete?Ho forse bisogno di nominare ad uno ad uno i battiti del mio cuore?
Mi coglie questo pazzo desiderio di vedere i lineamenti del mio viso diradarsi sino a scomparire,alle prime luci dell’alba.Sciogliendomi nella luce.
Diventare indefinito,perche’ indefinita e’ la felicita’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...