La porta

…toc,toc.TOC TOC!!!Permesso?Sono venuto a prenderti,non ricordavi?Oggi e’ il primo giorno del resto della tua vita.Abbiamo da fare.No,in realta’ non abbiamo nulla da fare,ma cribbio,cerchiamo di darci un tono,li vedi tutti quanti come corrono avanti e indietro oggigiorno?Vabbe’,fammi entrare.Permesso… Non sopporti questa casa ma non hai il coraggio di rimetterla a posto.Tutto sparso per terra.Che macello.Fogli dappertutto.Ehi,ma questi sono disegni.Posso vederli?Oh,ma come sei bravo!Io non so disegnare.No,non mi serve disegnare,la conosco la realta’,non ho bisogno di ricrearla con le prospettive storte o chissa’ quale altra stronzata futurista dadaista.Creare non mi serve.Non ho tempo di giocare io. Hai disegnato un omino…che bravo.Posso vedere?Ma…ma questo e’ STORTO!Non le vedi le gambe?Tutto sbagliato,tutto.Allora cancellalo,perdio.Cosa continui a rifinirlo,ad aggiungere massa?Prendi la gomma e cancellalo.Non hai le palle per fare niente.NIENTE!E mi deludi…io che sognavo per te i sogni che volevo per lui che li voleva per me e poi li dava a te.Chi ha sognato cosa?Ci siamo sognati a vicenda?Eppure ti avevo detto di svegliarmi alle sei.Ora e’ troppo tardi,troppo tardi per tutto.Beh,usciamo lo stesso.Andiamo in giro fino alle quattro poi torniamo indietro fino a…ti va bene Febbraio?No?Allora scelgo io:il 1906.Eccoci arrivati.Lo vedi quel castello in lontananza?Li’ ci abita il mio Padrone.Seguimi,ho io le chiavi del portone.Entriamo.Buio?Si,ma non e’ mai buio abbastanza purtroppo.Ti abituerai alla puzza.Allora…la stanza li’ in fondo e’ il laboratorio.Vieni,andiamoci.Ecco.Lascia,apro io,so come fare.So aprire tutte le porte.Dunque…lo vedi questo?Non urlare.Si,e’ un cadavere,bravo.Il cadavere del mio Padrone.E’ stato lui a darmi la vita,assemblando pezzi di gente morta.Mi ha dato la vita in una notte tempestosa,convogliando l’energia dei fulmini sulle cellule morte dei pezzi di carne assemblati fra loro.Solo che quando sono nato…l’ho ucciso.Si,si.Non fare quella faccia.Forse sono stato precipitoso,pero’.Avrei dovuto tenerlo invita ancora un po’ per domandarglielo.Beh,fa nulla.Veniamo a noi.Capisci adesso perche’ ti ho portato qui?Voglio rianimare il padrone come lui fece con me.Ho tutti gli strumenti adatti per convogliare l’energia dei fulmini,ma le mie mani sono troppo grosse per manovrare  i comandi del padrone.Mi servi tu.Perche’ proprio tu?Beh,vorrei tanto farti la stessa domanda.Perche’ proprio io? Ehi. Ma dove vai?FERMATI!TE LO ORDINO!Tu mi servi qui.Dove vai?Guarda che non ci metto nulla ad acchiapparti.Dobbiamo restare nel Castello.Rianimeremo il Padrone.Tu sarai il nuovo Padrone,e noi ti ubbidiremo.Ci pensi a quante cose potremmo creare?NON TI INTERESSA CREARE?Qui.Fra queste mura umide. Dai…torna.non fare cosi’.Lo sai che sono confinato nel castello e non posso uscire.Una volta tornato qui non ho scelta. Fammi un po’ di compagnia. Dai. Non andartene…sei sempre piu’ lontano.Ehi…non avevo notato da vicino il cervello del mio padrone.Dalla scatola cranica scarnificata sembrano essere nati dei fiori.Fiori veri,si. E’ questo che cazzo significa?Dai,non chiudere il racconto solo perche’ sei stanco.Spiegami cosa significano i fiori.Ti prego. …ti prego? FANCULO.

Annunci

2 thoughts on “La porta

  1. FiocoTram

    Non c’entra niente,lo so,pero’ oggi finalmente grazie al mio compagno di stanza ho trovato un nome da dare a una delle mie tante malattie mentali:
    Si chiama PAREIDOLIA,e secondo il blog di Paolo Attivissima e’ una patologia legata all’infanzia e consiste nel cercare forme familiari in immagini disordinate.
    Se non ci credete andate su:http://www.attivissimo.net/antibufala/11settembre_demonio/volto.htm
    (che tra l’altro e’ pure carino come articolo^^)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...