Complicated Avril

Fanculo. Perche' devi rendere sempre le cose cosi' complicate?
Sono solo una ragazza che si accetta così com'è.
Magari sbaglio.
Ma non è che mi volto indietro a vedere tutto il casino di sangue e vomito e vetri rotti che ho lasciato.
Tu sei sul letto e piangi.
Tra di noi c'è un cadavere, con la faccia spappolata.
Ehi bello, sono cose che succedono.

Chi ha sparato?
Tu?Io?
Oh…che importa?  Abbiamo sparato insieme.

Perche' devi rovinare questo bel momento?
Perche' devi rendere le cose cosi' complicate?
La vita e' cosi,ah-ah.
La vita e' cosi'.
ah-ah.

Di stronzate ne ho fatte tante.
Sai cosa mi ha insegnato l'esperienza?
La vita è tutta un gigantesco mal di testa.

Ho i crampi allo stomaco e la mia stanza e' un macello.
Vorrei venirti vicino.
Ma anche tu hai il mal di testa.

Senti, ascoltami, parlami…ehi, sono qui!
La vita e' fatta così: si  sbaglia, si cade.
Ci si rialza.

Quel coglione del mio ex , ad esempio.
Ha sbagliato di grosso a entrare in camerino mentre io e te eravamo strafatti.
Sei ancora shockato?
Non hai capito quello che è successo?

Tu sei un ragazzo, io sono una ragazza.
Lui invece non è più niente.

Ti diro' cosa fare.

Lo so che pensavi fosse solo una sveltina.
Ma io ti ho scelto.
Perché  vedi… il mondo è tutto cosparso di grattacieli altissimi, e sopra tutto e tutti ci sta l'Olimpo.
Il Paradiso degli Dei.
Fino a quassù mi segui? Bene.

Io sono stata allenata, fin da bambina, per essere la migliore.
Il più giovane capitano della squadra di pallavolo della mia scuola.
Ero fidanzata con l'attaccante di punta del Castelfiesole, dimmi tu cosa c'è di più romantico.
La casa al mare dei miei genitori, più il residence di montagna che gli avevano regalato i suoi.

Poi ho cominciato a sentire il profumo dei fiori e il rumore della pioggia che mi chiamava…
E allora…

Alzarsi dal letto dare il meglio sorridere camminare tra la gente  era diventato sempre più pesante.
Restavo al caldo, sotto le coperte.
Domani, domani, e poi ancora domani.
Ma non credere che mi senta morta.
Io lo voglio ancora, il Paradiso.
E salirò ancora, sempre più in alto.

Lo vedi, è colpa di quel cadavere, lì sul pavimento, se sono ancora qui.
Avevo un futuro da casalinga già riflesso nei suoi occhi.
E' per colpa sua che mi sono bloccata, che non sono riuscita a finire la scuola.
E' per questo che sono dovuta andare a vivere con lui.
Perché avevo bisogno di essere protetta, capisci?

Ora sono un po' confusa ma una cosa l'ho capita.
Sono e capace di vivere  tutte le situazioni piu' pazze che mi pare!
Posso ballare fino alla fine e poi addormentarmi sul pavimento.
Senza preoccuparmi di essere chissà cosa, per qualcun'altro.
Tu invece sarai il mio complice. Saremo Bonnie e Clyde.

Intanto liberiamoci del cadavere, d'accordo?
E alzati!
Guarda che ammazzo anche te.

Cantiamo,dai.
Io sono una ragazza, tu  sei un ragazzo.
Il mondo e' bello e perfettamente comprensibile.
Io ti tengo la mano, tu mi baci.
Siamo felici, sino alla fine dei nostri giorni.
Mi porti via, mi porti lontano…

Non piangere…
Se piangi ti pianto un buco in mezzo agli occhi e poi guardo cosa c'e' dentro la tua testa.
Così potrò vedere se anche tu sei un bugiardo come tutti gli altri o se e' vero quello che mi dicevi per abbordarmi ieri sera.
Quando mi dicevi che ho gli occhi che sembrano specchi di diamante proiettati su altri mondi.

E allora, cantiamo o no?
Non ti sento.

Perche' devi rovinare questo bel momento?
Perche' devi rendere le cose cosi' complicate?
La vita e' cosi,
ah-ah.
La vita e' cosi'."

Annunci

One thought on “Complicated Avril

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...