Nevica.
Lascio il freddo fuori .
La verità é che siamo già morti tempo fa, in un’ altra epoca, in un altro sogno.
Schiudere gli occhi e osservare  nostra coperta di  ghiaccio che si scioglie é l’unica morte che ci é concessa.
E’  forse é meglio così, ma un bambino non  può capire cos’é meglio.
Però può uscire fuori a giocare con la neve, perchè l’indomani non c’è scuola.
Poi piangerà perchè, avendo giocato troppo, è rimasto indietro coi compiti.
E quindi magari  pregherà perchè la neve continui a scendere, e perchè le scuole non riaprano il giorno seguente.
E l’indomani, nel caso in cui vedesse esaudita la sua preghiera,  si dimenticherebbe quasi sicuramente delle incombenze per  tornare  a giocare.
E così via, all’infinito.
Noi tutti siamo prigionieri delle preghiere di  questo bambino(che si chiama Calvin , forse qualcuno conosce lui o la sua tigre domestica che si spaccia per peluche di pezza ), e lo sappiamo perfettamente.
Nonostante cio’ restiamo a guardare la neve dalla finestra.
Chiamaci fessi.

Annunci

3 thoughts on “

  1. utente anonimo

    hei
    macchinista ferroviere
    grazie della visita.
    sopra a tutto
    il poter vedere
    il tuo meraviglioso blog dei refusi.
    tornerò
    a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...