Vorrei sognare pecore elettriche, far finta che la mia vita dipenda dai capricci di un giocattolaio pazzo, ma non è così, il libretto delle istruzioni dovrei  inventarmelo da solo.

Invece spreco tutta la carta facendoci i disegnini.

Il trenino dello zucchero  sta fischiando ormai lontano dai miei binari, ma io ho comprato una busta di plastica.

Domani ci chiuderò dentro una rosa per farla ammuffire.

Ogni istante dell’esistenza assomiglia a un frigorifero con la luce staccata, in cui la vita organica deve germinare microbi per sentirsi davvero concreta e reale, per poi aggredirti col suo tanfo non appena  ti ricordi di aprire lo sportello e guardare dentro.

Quant’è bello ammuffire divertendosi, ci sono un sacco di modi per dire ammuffire.
Marcire.
Alterarsi
Guastarsi
De-te-rio-rarsi
rovinarsi

Decomporsi, imputridire

InFRAcidirsi, inFRAdiciarsi

…fiorire.

Ecco a cosa serviva il fiore.

Forse non dovrei sigillarlo.

La busta di plastica mi guarda, semivuota, con la bocca aperta in una muta domanda.

Vado a fiorire fuori dalla finestra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...