Dissolvenza

Anime che piangono. Ogni oggetto custodisce dentro di sé un’anima. Io ho rotto tutti gli oggetti, e adesso, penso, le anime saranno libere di andare dove gli pare e piace. Ma non è così.
Piangono.
Piangono e mi volano attorno alla testa, e non so che fare.
Dissolvenza.

 

Annunci

9 thoughts on “Dissolvenza

  1. utente anonimo

    Questa serie di post mi ha lasciato piacevolmente confuso. Sento che qualcosa mi sfugge ma nel complesso so che dentro ci sono slavine di sentimenti. Nn capisci eppure sai che è importante.
    Bello.

    Nix

  2. FiocoTram

    #3 19 Aprile 2007 – 02:50

    >lascia che si esauriscano… poi agisci…

    Io pensavo di aprire la finestra, così volano via. Usare l’insetticida, anzi in questo caso l’animicida, un po’ mi ripugna.

    >le cose non le puoi dimenticare. spezzare sì, non dimenticare però.

    Nei giorni sì direi: emmenomale ( ma direi emmenomale pure se venissi travolto da una mandria di rinoceronti).
    Nei giorni no vabbé, non direi niente, lasciatemi stare che sono incazzato.
    Nei giorni nì potrei usare la mente come una colla.
    Distruggo le cose nella realtà, le faccio a pezzi, e poi le ricompongo perfettamente, nuove come prima, col bostik immaginario dei miei pensieri.
    Colla colla-ah, Spara spara-Ah, La felicita’, La felicita’.
    Ah.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...