Happy Bloghrtday

 Questo blog entra nel suo quarto anno. Non c’è molto altro da dire. I miei sogni si interrompono sempre nello stesso indentico modo.  La Sindrome di Asperger divora le relazioni che vorrei far durare a lungo, disseminandole di troppi silenzi e punti esclamativi inutili.

Invece Domani,  il 30 Aprile, compie gli anni una persona che va oltre ogni pensiero. Volevo dedicarle una poesia, ci ho pensato tutto oggi ( cioè ieri… quando parte del giorno e della notte sono fusi insieme in modo poco canonico si incorre in questi errori), ma non me ne viene in mente nessuna decente. Le migliori che ho trovato, strappate al loro contesto, mi sembravano comunque troppo aride. Ci sono cose per cui non esistono parole, per fortuna. Le parole dovrebbero morire,  vorrei che i corpi di tutti gli esseri viventi evaporassero come schiuma, di noi dovrebbero rimanere soltanto gli sguardi. E le mani. Che volano dove serve, dove dovrebbero essere. Adesso mi alzo e vado a fare gli auguri. Voi nel frattempo pensate alla più bella cosa che vi viene in mente, e dedicatela ai vostri cari.

 

 Ne approfitto per porre l’attenzione di chi passerà da queste parti  su quest’articolo tratto da PeaceReporter. Vi invito anche a sottoscrivere l’appello " la tua firma, una chiave per Ratmatullah Hanefi" il cui link è posto sotto il titolo del blog. Ora più che mai c’è bisogno di cercare informazioni e di amplificarle ove possibile. Al governo, a gran parte dell’opinione pubblica, sembra che non freghi più nulla del fatto che un’organizzazione umanitaria venga allontanata, sradicata, delegittimata da un regime dittatoriale che di democratico non ha una cippa. E noi occidentali siamo qui a sostenere le guerre, invece di usare i nostri mezzi avanzati per curare i poveracci, ci divertiamo a lasciarli morire. La storia la stiamo facendo adesso, ma cerchiamo di non avere il cattivo gusto di pensare di essere dalla parte giusta. Il governo Karzai, che attualmente tiene prigioniero Ratmahtullah Hanefi in spregio ai diritti dell’uomo, in contraddizione con la sua stessa ‘costituzione democratica’  è sostenuto dal nostro paese sia a livello militare, sia con ingenti donazioni all’amministrazione pubblica.

Update: Secondo l’ambasciatore Afghano in Italia, Hanefi NON rischia la condanna a morte –

Ecco invece il  link a Peacereporter con la risposta di Emergency  alle dichiarazioni dell’ambasciatore afghano.

Annunci

2 thoughts on “Happy Bloghrtday

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...