Gioco di squadra 12-06-2008

Il tempo è un volto sull’acqua.
Stephen. King

" Anche questa è andata ", ho mormorato alle ombre della casa, mentre rientravo socchiudendo la porta.
Un grazie al prode George  per la sua presenza. Mi resta tra le mani un album di ricordi in forma di fumetto. Lo sfogliavo alla fermata dell’autobus, pensando al tempo che si fermava ad ascoltarmi, impinguinato nel mio abito scuro, mentre presentavo il lavoro al pubblico intervenuto. Risate pomeridiane. Matite smozzicate. Compagni giovani e meno giovani. Gli amici del pennino. Il ragazzetto dagli occhi a mandorla. Il timido sorridente, il timido silenzioso. La ragazzina un po’ ochetta dalle tette grandi. il giovane scrittore magrolino, buffo e triste. L’insegnante dagli occhiali chic. Il preside della scuola, tutto stortignaccolo, tutto scalcignato, coi suoi problemi di salute e la parlata da cicerone napoletano, tra le rovine dignitose di un passato fumettistico pieno di storia. Germinano nel terreno fiori ancora deboli ma ostinati. Il paffuto e gentile insegnante di disegno. Lo sceneggiatore che ne sa una più del diavolo. I consigli, le lezioni, che risplendono attraverso i tratti ora incerti, ora decisi, di queste tavole amatoriali.  Le ragazzine del corso di illustrazione, allegre e un poco snob, che si raccontavano tra  di loro paludi di segreti,  ostinate come la muraglia cinese ai miei tentativi di penetrazione. La ragazzina che mi sedeva accanto, coi suoi occhiali giudiziosi, l’abbigliamento un po’ freak, che dannazione, prima o poi doveva venire pure per me il momento di dover dire: " Ah, se avessi dieci anni di meno! ". E infine io, nel ruolo che più mi è proprio: quello di chiaccherone  sproloquiante seduto dietro una cattedra, col pubblico che ascolta perplesso, cercando di ridurre in una scaletta ordinata e professionale un anno di ricordi. Poi, oh,  sembra sempre  che non me ne importa niente.  Ma nel mio cammino verso la Torre, guardo sempre indietro.  Quello che ho acquistato.  Quello che ho perso.
Ve lo dedico.
Si dice così, no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...