Emergenza Caldo!

BOLOGNA, (OVERLOOK HOTEL)- In questi giorni, come non mancano di ricordarci giornali, telegiornali, riviste, e avvoltoi che girano in circolo sopra le nostre teste, c’è un caldo della Madonna.

Abbiamo quindi chiesto al nostro Jack Torrance, di ritorno dalla Terra dei Morti,  di intervistare nuovamente il dottor FiocoTram, uomo
dal multiforme ingegno
ch
e citta’ vide molte e delle genti
l’indol conobbe,

come veniva chiamato affettuosamente dai suoi ex compagni d’asilo.

Torrance: Salve dottore!

-Fioco: Oh, ingegnere! Come sta?

-Torrance: Smettila di prendere per il culo. Piuttosto, c’è caldo. Cosa possiamo fare, in questo clima afoso e afasico?

-Fioco: Innanzitutto, evitate di disperdere il vostro sudore. Sono liquidi preziosi per la sopravvivenza! Cercate di raccoglierlo, fino all’ultima goccia, con bacinelle e spugne. Conservatelo in frigorifero, dentro apposite bottiglie di vetro. Una volta raggiunta la temperatura desiderata, condite con zucchero, succo di limone o arancia.
Mia zia aggiunge anche un pizzico di cannella.


Torrance: Spesso mi chiedo: quanta acqua beviamo? Come facciamo ad essere certi di berne abbastanza? E se finisce, cosa scegliere in alternativa?

-Fioco:  Beh, quando le scorte d’acqua finiranno, nel lontano 2646, potremo sempre bere benzina!

-Torrance: Ieri ho visto un film con Brad Pitt, in cui si diceva che mescolando aranciata gelata e benzina, in parti uguali, si ottiene il napalm!

-Fioco: Sì, beh… con un po’ di fantasia si possono preparare i cocktail più gustosi.
Comunque, il consiglio più importante che posso darvi è quello di bere tanto.
Cercate di bere qualsiasi liquido a portata di mano.
Potreste ad esempio nascondervi nei campi di pomodori, quando il contadino annaffia.
Per le donne: è sempre opportuno girare  con una forcella da rabdomante tra i capelli, in caso sia necessario reperire giacimenti d’acqua sotterranei.
Il disprezzo altrui può rendervi più forti: fatevi sputare addosso da chiunque incontrate.

-Torrance:  Va bene anche la pipì?

-Fioco:  Solo dietro prescrizione medica.
Per il resto, state allegri e bevete più che si può!  Bevetele lacrime dei vostri amici, e il sangue dei vostri nemici!

-Torrance:  Non pensi che in questo modo si diffonderà il panico?

-Fioco: Non "penso" niente. Io ci spero.

-Torrance:
Cosa fare se ci si trova all’aperto, sotto il sole cocente, nelle ore più calde del giorno?

Fioco:
Basta portare con voi un amico bello cicciotto. Dopodiché potrete sventrarlo ed estrarre dalla sua pancia grasso, acqua, e tutte le sostanze nutritive necessarie, come da secoli fanno i beduini del deserto con le gobbe dei cammelli.

-Torrance: D’estate però molta gente lavora. Come comportarsi in questi casi?

Fioco: Bisogna migliorare il clima dell’ambiente di lavoro.
I colleghi di scrivania potranno spalmarsi cubetti di ghiaccio a vicenda, dando origine a nuovi tipi di collaborazione professionale.
Oppure, con una modica cifra potreste far trasferire l’intero ufficio al Polo Nord.
Se può interessare, mio zio ha una ditta di traslochi.
Si occupa di tutto lui, imballaggio, trasporto mobili, complicazioni burocratiche.
Purtroppo non è attrezzato per l’imballaggio degli impiegati. Potrete ovviare all’inconveniente con degli appositi contenitori in plastica ( si trovano in qualunque ipermercato ). Se i contenitori sono troppo piccoli, ripiegate gli impiegati su loro stessi, tagliando via le parti che strabordano.

-Torrance:  Per rinfrescarsi in casa, invece?

-Fioco: Fate cunnilingus col freezer.  Dormite abbracciati al ventilatore. Cercate però di non illudervi troppo: una volta finita l’estate, la storia terminerà.
Non importa quante parole dolci o quante promesse vi siete scambiati.

-Torrance: Certo che, accendendo sempre ventilatori e condizionatori, il consumo di elettricità salirà alle stelle.

-Fioco: Sì, mi hanno informato. Beh, sticazzi.

-Torrance: Sempre parlando di afa, il meteo dice che i prossimi saranno " giorni di fuoco".

-Fioco: Giorni di Fuoco? Oh santo cielo!
Come in " Nostradamus, Centurie, versetto 22, comma 14" ?
Mi sembra un segnale evidente: Dio è in collera con noi.
Consiglio a tutti di sacrificarGLI il proprio figlio primogenito, altrimenti ben presto arriveranno le cavallette.

Annunci

3 thoughts on “Emergenza Caldo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...