Nel sogno, sono chiuso in casa.
Mio cugino, grande amico d’infanzia e persona dal fisico abbastanza massiccio, tenta di entrare.
In pratica lavora per un boss della Mafia, il quale ha dei non meglio specificati conti in sospeso col sottoscritto. Per questo motivo, gli ha ordinato di catturarmi e portarmi da lui.
Mio cugino è un po’ triste per questo fatto ma, oh, sono pur sempre affari, niente di personale.
Dopo aver dato due o tre calci alla porta, riesce ad entrare.
Io e il mio socio lo aspettiamo  ben nascosti.
Quando  mio cugino entra in salotto, io salto fuori da dietro il divano dietro cui mi ero nascosto.
Mio cugino si distrae cercando di acciuffarmi, e il mio socio, arrivandogli alle spalle,  lo coglie di sorpresa, disarmandolo  con un rapido calcio alla Chuck Norris.
A quel punto lo leghiamo con una robusta corda. Lo convinciamo a costituirsi alle autorità e a testimoniare contro il suo capo in cambio di protezione.
Mio cugino accetta la cosa serenamente. L’importante, dice, è pensare alla salute.
Ogni tanto vado a trovarlo in carcere, ridiamo e scherziamo come ai vecchi tempi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...